1° incontro internazionale di insegnanti a Rosario, AR

Carolina, da Rosario, Argentina, ha scritto un resoconto del primo incontro internazionale di insegnanti di Italiano come lingua straniera tenutosi nella sua bella città.
La ringraziamo infinitamente.

Una premessa: Qualcuno di voi si chiederà come mai questa notizia arriva così tardi, la ragione logicamente è personale ma – senza giustificarne la mancanza – vi dico che questo incontro di professori d’italiano si è svolto alla fine dell’anno scolastico 2008 quando, come in tutto il mondo scolastico succede in quel periodo, noi docenti siamo coperti di pagelle, pagelline, stesure di criteri, voti, promossi, rimandati, commissione di esami, tabelle da completare e potrei continuare la lista ma… chi più ne ha, più ne metta! Risultato: stanchezza, bisogno di relax e, finalmente, vacanze!! Che per fortuna non sono ancora finite e che mi permettono di dedicarmi a questo… scusate e grazie.

Su iniziativa delle insegnanti che operano presso l’Istituto di Lingue e Culture dell’Associazione Unione e Benevolenza di Rosario (Argentina), in collaborazione con SBS Libreria Internazionale, giovedì 30, venerdì 31 ottobre e sabato 1° novembre si è svolto a Rosario il primo incontro internazionale di insegnanti di Italiano come lingua straniera.

Gli organizzatori hanno detto che “l’obiettivo propostosi era quello di offrire ai docenti che operano nei diversi livelli dell’insegnamento della lingua italiana, la possibilità di raggiungere le diverse metodologie, le risorse e i sussidi didattici già esistenti, e le tendenze più recenti apparse in quest’ambito”.

A continuazione e seguendo l’ordine cronologico disposto dall’organizzazione, una brevissima sintesi dei protagonisti diretti e delle loro esposizioni:

Tra gli ospiti italiani c’erano il prof. Linuccio Pederzani che ha sostenuto un’esperienza di lavoro da parte delle prof.sse Gabriela Rossetti ed Adriana Iannuzzi – rosarine – usando Girotondo di cui lui, insieme ad Alida Cappelletti e a Marco Mezzadri, è l’autore. Poi ha esposto: Dal Quadro Comune Europeo alla classe. Aspetti teorici e pratici della didattica dell’italiano a bambini attraverso il corso Girotondo – l’italiano nel mondo.

La prof.ssa Elisabetta Pavan – Laboratorio Teoria della Comunicazione Ca’ Foscari Venezia – ha tenuto due incontri: CLIL – Un nuovo ambiente di apprendimento. Apprendere insieme una lingua e contenuti non linguistici e Italia-Argentina: una prospettiva interculturale nella comunicazione. La cultura e la civiltá italiane e il loro insegnamento.

Telis Marin – Edilingua -: Le glottotecnologie nell’insegnamento dell’italiano: i pro e i contro.

Da Buenos Aires, la prof.ssa Maria Emilia Pandolfi, del “Profesorado de Italiano” ci ha fatto riflettere su:  Gli insegnanti si sono posti il problema della pronuncia. L’insegnamento della fonetica agli adulti. Mentre il prof. Michele Porfiri, italiano, che lavora presso la Scuola Cristoforo Colombo di Buenos Aires, ha presentato un suo lavoro personale teorico e pratico: Sono “solo” canzonette (Mettere e mettersi in gioco, formando e formandosi).

Le presentazioni locali sono state a carico della prof.ssa Silvia Schnitzler – prof.ssa d’Inglese e rappresentate della SBS – che nel presentare le nuove tecnologie applicate all’insegnamento delle lingue ci ha mostrato l’uso dell’eBeam Whiteboard/Projection.

L’incontro è finito con l’intervento delle prof.sse Karina Elmir e Maria Gabriela Piemonti che hanno presentato la loro esperienza di lavoro dell’insegnamento dell’Italiano nella Carriera di Medicina dello IUNIR: il lavoro di ricerca come risultato dell’interdisciplinaritá delle cattedre.

Le case editrici Guerra e Edilingua erano presenti commercialmente con Civiltà.It e con Nuovo Progetto Italiano 3, nonché uno stand con gli ultimi arrivi.

Il Coordinamento generale dell’incontro è stato affidato alle prof.sse Andrea Trost e Mariana Mastroianni.

È da far notare che sebbene la presenza di pubblico locale fosse importante, ha colpito la partecipazione di colleghi venuti da lontano e, senza esagerare, da lontanissimo (più di 1000 km!) che hanno arricchito moltissimo queste giornate.

Senza dubbio alcuno, da partecipante attiva, posso assicurare che l’obiettivo proposto è stato raggiunto e che la sfida di vedere arrivare colleghi da fuori Rosario è stata più che soddisfacente.

Speriamo si ripetano questi incontri che tanto ci arricchiscono.

Carolina

5 pensieri su “1° incontro internazionale di insegnanti a Rosario, AR

  1. Buongiorno,
    chiedo veramente ed umilmente scusa per la mia richiesta:
    sarei veramente grado a chiunque, chi potessi mettermi in contatto con una professoressa di italiano che abitava a Rosario (Argentina). Non ricordo il suo cognome , ma il nome e’ Andrea, Andreina. Aveva parenti in Italia , nella mia regione che e’ il Piemonte,forse nella provincia di Alessandria. Grazie a tutti, se ho rubato del tempo prezioso in questa lettura.
    Massimo Gallina (0039-349-2222890)

  2. Filiberto, la prossima volta, lo facciamo sapere a IlDue con l’anticipo necessario! Te lo prometto.

  3. Ricevo con molto piacere questa notizia perché l’Argentina, relativamente vicina a Perù, sta sviluppando molto questo tipo di riunioni. Avrei voluto esserci ma la notizia è arrivata un pochino tardi, cmq credo che ci saranno altri incontri a cui partecipare.
    Complimenti ancora!

  4. Prego Piroclastico! l’esito positivo ha dato forze alle colleghe che sicuramente si danno da fare di nuovo per quest’anno scolastico -che non è ancora iniziato-. Contatto aperto a tutti!!!!

Rispondi