Informazioni su porfido

Roccia vulcanica che presenta grandi cristalli di feldspato dispersi in una pasta di fondo, in genere dura e molto resistente alle sollecitazioni meccaniche.

Un ricordo di Christopher Humphris

Christopher Humphris se n’è andato così, senza preavviso, da un momento all’altro. Ci ha lasciati soli creando un vuoto incolmabile.

Su questo blog resta memorabile la sua chiacchierata via email su Krashen.

Il Bollettino Itals lo ricorda con una serie di messaggi da parte di persone che hanno avuto la grande fortuna di poterci lavorare a fianco.

Pronti per il Simposio didattico 2019?

Se vi siete persi il Simposio didattico di Edulingua del 2018, non vorrete di certo mancare quello del prossimo anno! Se invece c’eravate allora vi sarete già iscritti, non ho alcun dubbio!

Il Simposio 2019 si terrà a San Severino Marche dal 4 al 9 febbraio, c’è tempo fino al 1° dicembre per presentare la richiesta di partecipazione. 

Scrivete subito a info@edulingua.it e riceverete due moduli, uno per l’iscrizione e uno per presentare un’attività didattica originale. Se selezionata, potrete presentare il vostro lavoro al Simposio e partecipare a tutte le attività della settimana pagando solo la quota di iscrizione di 60 euro (alloggio non incluso, con disponibilità di alloggi convenzionati).

Non riuscite a capire bene di cosa parliamo o volete partecipare solo come uditori? Non dovete far altro che andare sul sito di Edulingua!

Maratona didattica 2018

Anche quest’anno ALMA Edizioni propone a tutti gli insegnanti di italiano una maratona di webinar con i più autorevoli formatori in circolazione per una due giorni di riflessioni sui ferri del nostro mestiere. 

La Maratona didattica 2018, che si svolgerà il 9 e 10 novembre, è alla sua seconda edizione (qui tutti i video della prima edizione) e rappresenta con ogni probabilità il più grande incontro di formazione online mai organizzato per gli insegnanti di lingua italiana nel mondo, con oltre 20 ore di didattica, lingua e letteratura italiana.

Continua a leggere

Insegnare italiano online: della genesi di un webinar ed altre amenità

Avete deciso di iniziare ad insegnare italiano online in modalità sincrona e vi prende il panico?

Niente paura: siete sulla buona strada! 

Continua a leggere

Vygotskij alla finestra

Ieri sera un caro amico mi ha raccontato che la maestra di suo figlio, in quinta elementare, gli ha detto “Ho dovuto spostare di banco Marco e metterlo da solo perché ha la brutta abitudine di copiare. Quando la cosa che sta facendo gli sembra troppo difficile non riesce proprio a non cercare aiuto da qualcun altro”.

Il mio amico è tornato a casa e ha fatto una ramanzina a Marco che ha giurato di non sbirciare più quello che fanno i suoi compagni.

Mentre il mio amico parlava pensavo al fatto che forse era la maestra ad aver bisogno di una ramanzina, e così gli ho raccontato un po’ di un signore, anzi, di un ragazzo russo, Lev S. Vygotskij, nato in Bielorussia nel 1896 e morto dopo appena 38 anni a Mosca.

Continua a leggere

A che servono i voti?

Penso che le riflessioni contenute nell’articolo di Christian Raimo, che vi propongo oggi, possano essere d’ispirazione soprattutto per noi che abbiamo a che fare con stranieri, ancor di più se in un contesto L2. Perché sono tanti i casi in cui è la “valutazione a determinare la performance e non la performance a determinare la valutazione”.

Leggi l’articolo: A che servono i voti a scuola? Dal blog minima & moralia.

 

Una RED per la formazione continua. Intervista di Carlo Guastalla a Natalia Santillan

Scambiamo oggi quattro chiacchiere con Natalia Santillan, che ha contribuito a creare e sta portando avanti con grande passione un progetto interessantissimo di formazione continua degli insegnanti di italiano, presso la Provincia di Santa Fe, in Argentina.

Natalia, secondo il tuo profilo facebook sei coordinatrice della Rete di formazione degli insegnanti di italiano del Ministero dell’educazione della Provincia di Santa Fe. In pratica in che cosa consiste il tuo lavoro?

Continua a leggere

Buon natale in tutte le lingue

Come ormai da tradizione, facciamo risalire questo post, per augurare a tutti un buon natale. E continuate a suggerirci aggiunte e modifiche!

Continua a leggere

Un libro per l’italiano

Chi non ha qualche fantastica attività nel cassetto? Roba che magari affina da anni, modificando ad ogni lezione qualcosa?
E chi non vorrebbe avere l’opportunità di mostrare a un ampio pubblico le sue idee didattiche?
Molti.
Ma purtroppo le case editrici offrono solo raramente la possibilità di vedere in libreria le proprie “creature” didattiche e allora…

Continua a leggere

5 ottobre giornata mondiale degli insegnanti


L’avreste mai detto che in Italia un insegnante su due si sente sottovalutato?

E non capisco il perché, la scuola è diventata “Buona”, c’è stato un fantastico concorso e anche noi invisibili insegnanti per stranieri siamo stati riconosciuti (ma non conosciuti visto che hanno costruito la stanza ma lasciato le porte chiuse) e soprattutto ora tutti noi potremo partecipare al grande concorso per essere eletti miglior insegnante d’Italia.

Continua a leggere