Avvoltoio

Voglio continuare sull’onda smossa da Ciro: un po’ di calcio, un po’ di polemica e la lingua per esprimerla. Il mezzo che si fa, per noi, protagonista.

L’antefatto al comunicato è noto a chi segue il campionato di calcio: La partita è Cagliari – Roma. La prefettura considera che lo stadio del cagliari, in costruzione, non sia abbastanza sicuro per gli spettatori, così vieta l’accesso allo stadio e decreta che la partita debba essere giocata a porte chiuse, senza spettatori.

Il Presidente del Cagliari però non è soddisfatto, e invita i tifosi a recarsi ugualmente allo stadio. A questo punto il prefetto decide di sospendere la partita. I dirigenti della Roma (per voce del “signor Baldini”) chiedono il risultato di 0-3 a tavolino.

Il presidente del Cagliari, Massimo Cellino, invia ai giornali il seguente comunicato ufficiale, degno di analisi linguistica  approfondita da parte vostra.

“La Società Cagliari Calcio comprende i principi del Signor Baldini pur non condividendoli, perché chi spera di avvantaggiarsi delle disgrazie altrui non può essere contraddistinto come tale. Se così fosse, a quel tipo di uomo di principi, il suo più appropriato stemma sarebbe quello dell’avvoltoio. Nonostante questa presa di posizione di Baldini, sappiamo che non rappresenta lo spirito dei romanisti, ai quali rimarremo sempre amici, in considerazione dei bei trascorsi e della lealtà che nel passato la nostra squadra ha avuto modo di apprezzare”.

Un pensiero su “Avvoltoio

Rispondi