Declinazioni lessicali


E’ una citazione. Ma anche un intermezzo. Che esce dal teatrino della politica. Più che per le implicazioni che potrà avere una tale affermazione sulla scena politica italiana, la frase mi ha colpito per la spericolatezza metaforica e l’arditezza dell’analisi linguistica. Sarà che il personaggio è caro a questo blog, ma certo non potevo lasciare scappare questa chicca.

Ma… ecco:

«Fuori dal lessico politico la parola sinistra non trova declinazioni positive. Se hai un incidente stradale è un sinistro. Qualcuno non ti piace, perché ha uno sguardo sinistro…»

Francesco Rutelli


4 pensieri su “Declinazioni lessicali

  1. Lo scrivo? Ok lo scrivo. Un amico a cui ho riferito la citazione mi ha risposto:
    “Sì, ok, però il cesso è sempre in fondo a destra!”

  2. i verbi si coniugano, le parole si declinano, ma questo verbo, ormai in disuso. tra i non latinisti, può colpire nella frase di Rutelli, ma per l´uso errato…
    beh, aprezziamo il tentativo… anche se avrei preferito scrivere “demonizziamo” il tentativo!

Rispondi