Esperienze – Esame CILS all’IIC di NYC

Riceviamo e volentieri pubblichiamo una lettera di una studentessa di italiano a New York.

Negli Stati Uniti, la carta della diploma vale molto più dei fatti.
Non essendo un’italiana né dal punto della nazionalità e né dall’aspetto fisico, non c’è quasi nessuno che creda che io parlo l’italiano, perciò dopo che mi sono trasferita in New York, ho deciso di avere una prova — il certificato dell’esame CILS.

Guardando un sito internet dell’Università di Siena, l’iscrizione dovrebbe essere fatta 40 giorni prima della data di esame, la data dell’esame a cui mi volevo iscrivere era il 8 Giugno, 2006.
Siccome il mio ricordo di Roma mi diceva che durante la Pasqua gli uffici sono chiusi oppure non-funziona–quasi-niente, ho mandato un e-mail all’istituto di cultura italiana di NY per la richiesta dell’iscrizione, alla data del 16 Aprire.
Per più di una settimana intera loro non mi hanno fatto sapere NIENTE e ho cominciato a sentire un brutto presentimento, così ho provato a mandare un altro e-mail e anche a chiamare direttamente. Ma al telefono, la responsabile di questa sezione non rispondeva MAI, all’e-mail, dopo 2 giorni della mia seconda lettera mi e’ arrivata una cortissima risposta, diceva di aver trasferiro il mio e-mail alla persona che si sta occupando dell’esame. Poi…. oggi mi è arrivato un e-mail da un’interna.

>Gent.ma Sig.ra,

>purtroppo le iscrizioni per la sessione di giugno sono già chiuse. La prossima sessione sarà in dicembre. Colgo l’occasione per chiederle se può fornirci l’indirizzo della sua abitazione così possiamo spedirle il certificato dell’esame che ha sostenuto in dicembre.
>Cordiali saluti,

—-NON E’ POSSIBILE!!!!!!!

Poi, alla seconda linea, quest’interna mi ha scritto di farle sapere il mio indirizzo, ma quando ho avuto il mio risultato alla fine di questo marzo, subito le ho mandato un e-mail dicendo se hanno bisogno del mio indirizzo, me lo faccia sapere. Mi da la risposta dell’e-mail di marzo alla fine di aprile??? E’ una cavolata totale. Come potrei credere alla parola di una persona con questo tipo di lentissima azione?
Quindi ho scritto un e-mail nuovamente e ho chiesto di farmi sapere esattamente quando l’iscrizione è scaduto e, se alla data della mia prima richiesta non stavo in tempo, con tanta cortesia finta e gelida per farle sapere che mi ero incazzata totale e sapevo che loro avevano fatto un errore grosso. Poi ho pensato anche di scrivere un e-mail all’Università di Siena per cercare il modo di farmi iscrivere.
Alla fine della conseguenza, soltanto 10 minuti dopo dalla mia incazzata e-mail all’istituto, quella mi ha mandato un e-mail dicendo;

>Gentile Sig.ra ,
in seguito alla segnalazione dell’Università di Siena allora Le comunico che puo ancora iscriversi all’esame dell’8 giugno, però deve spedire il prima possibile la domanda d’iscrizione e l’assegno qui in Istituto.

Grazie, cordiali saluti,

—– Bene. Sono molto soddisfatta.
Siccome dovrei anche scrivere una lettera di questo genere all’esame scritto, mi sono fatta anche una piccola prova del funzionamento del mio italiano.
Comunque.

Non so se supererò l’esame……. speriamo.

Lettera firmata

Rispondi