falsi amici

 

I falsi amici quando si studia una lingua non sono proprio pericolosi, ma se li conosciamo bene, evitiamo di fare delle buffe figure, ricompensati dal fatto che ‘sbagliando s’impara’.  Oltre ai più comuni, per esempio tra spagnolo e italiano [asilo=ospizio; burro=asino; cara= viso; largo=lungo; film=pellicola (quella che si usa in cucina); e più colloquiali: porro=spinello e pasta=soldi] o famosissimi tra inglese e italiano dove camera=macchina fotografica e confetti=coriandoli, vorrei aggiungerne altri che mi sono annotata relativamente al turco.        Il primo della lista è sicuramente la parola SU che significa ACQUA. Poi viene ARABA, cioè macchina e veicolo in generale. BELLI=OVVİO, mentre TOLGA è un nome maschile. Seguendo con i verbi: DEVE=CAMMELLO e FARE=TOPO. Ricorda il tabacco la parola TABAK che significa PIATTO; invece KARA, in realta’, è NERO. E mentre vi invito ad allungare la lista, concludo con PENSO, che in portoghese significa CEROTTO.

Rispondi