Hai stata tu…

Proponiamo oggi un’attività di revisione.
Non revisione di un testo scritto da parte degli studenti, ma di una scanzonata canzone che fa dell’errore il suo punto di forza.

Il brano in questione è “Hai stata tu”, del 1971, cantata da Pippo Franco, un personaggio che qualsiasi italiano conosce ma che all’estero non è certo noto. A ragione se vogliamo, anche se il nostro “Pippo col naso” può ben dirsi uno dei padri della canzone demenziale italiana, come ci racconta questo articolo.
Qui sotto il video e più in basso il testo, da consegnare agli studenti per l’editing.
Il livello dell’attività dipende dalla malizia della vostra classe. Ci sono parti difficili anche per un madrelingua.

Aspettiamo i vostri commenti!

Pippo Franco – Hai stata tu (Cara Kiri, 1971)

Hai stata tu!!
Hai stata tu… che s’è infranto er nostro amore.
Hai stata tu… chi se lo fosse mai creso.
Io darebbe chissà che se tu diceressi ancora
si vediamo… si vediamo questa sera,
di cui io sarebbe assai felice.
La quale se tu mi telefonando
direbbi che mi ami che torneressi entrambe con me. 

Ho stato io… che ti dissi vadi pure.
Hai stata tu che s’è chiusa quella porta.
Ribbadiscimi che tu rivivendo un’arba traggica
Te sei strutta… pe’ l’amore mio de me.
E semo stati tutti e due… che si abbiamo fatti male,
Semo stati un po’ per uno… che coressimo sur filo,
Sur rasore dell’amor nun ce cresce erba fugace…

Tutto tace…
E la luce si spegnò!
Mia cara, fatte conto… che la luce si spegnò!

2 pensieri su “Hai stata tu…

Rispondi