In Italia. L’Italia e l’Italiano per stranieri

Dopo aver parlato (in termini non completamente lusinghieri in verità) della docu-fiction per stranieri L’italiano in famiglia, ecco alla nostra attenzione un altro progetto simile.

Si tratta di In Italia:

In Italia. L’Italia e l’Italiano per stranieri

Un progetto pilota per una nuova cittadinanza attiva

L’Italiano come idioma di una nuova cittadinanza attiva e non più lingua dell’emergenza e della necessità: questo l’obiettivo di In Italia, un articolato progetto pilota di Rai Educational e Ministero della Pubblica Istruzione per la diffusione della lingua italiana di base, rivolto a stranieri adulti e giovani-adulti di nuova residenza nel nostro Paese.
Conoscere la materia prima di una lingua, i suoi modelli comunicativi, i suoi equilibri e le segrete geometrie, possederla attraverso le parole vuol dire innanzitutto poter relazionarsi agli altri, lavorare, essere riconosciuti e riconoscere, poter ascoltare nella certezza di essere ascoltati, poter costruire o ricostruire una identità civile.
In Italia si pone quindi come un’offerta formativa pensata come nucleo per un futuro cantiere di cittadinanze.

In Italia è un programma televisivo in due serie da 20 puntate ciascuna. Si giova di una versione satellitare da 30’ in onda su Rai Edu 1 e di una finestra da 15’ in onda su Raidue.
In ogni puntata:

– una docu-fiction di 15’, una sorta di grand tour di una famiglia di stranieri nelle città della bella provincia italiana alla scoperta delle ricchezze artistiche e paesaggistiche, delle curiosità e delle tradizioni ma anche dei servizi e delle opportunità di vita e di lavoro. I protagonisti di questo viaggio sono Salif Ba, un senegalese che vive in Italia con suo nipote Fela e sua moglie Olga, una croata Anna.

– Le parole dell’Italiano, una scheda di riepilogo linguistico-grammaticale curata da Giuseppe Patota, storico della lingua italiana;

– La Bussola per orientarsi nei contesti appena presentati nella docu-fiction: un viaggio documentato tra i servizi e le opportunità del sistema-Italia;

– Cartoline dall’Italia, un’agile guida culturale per far conoscere il territorio.

La seconda serie, arricchita da riferimenti al mondo di Dante e della Divina Commedia, presenta un’ulteriore rubrica dedicata alla Costituzione Italiana, curata dal costituzionalista Armando Lamberti.

E poi questo sito web, un vero e proprio quaderno on-line per insegnanti e allievi, con i filmati in videostreaming, i testi di tutti i prodotti televisivi, le informazioni di servizio, i link utili ed esercizi con autovalutazione.

Navigando nel sito di In Italia non possiamo non notare che i video sono ben fatti e realistici, i caratteri non stereotipati e la lingua plausibile. Le situazioni non sono gran che, ma non si può avere tutto.

Forse la debolezza del progetto è proprio in quello che dovrebbe essere uno dei suoi punti di forza: i molteplici obiettivi che si prefigge: insegnare la lingua, dare strumenti di comunicazione, comunicare elementi interculturali, dare elementi di cultura italiana (storia, architettura, arti visive, letteratura, ecc.) , far conoscere la costituzione italiana, far conoscere la Divina Commedia. Mettere insieme tutte queste cose toglie certamente spazio alla costruzione drammatica. Ma veniamo all’aspetto didattico:

già detto della lingua dei video: coraggiosa. Quanto agli esercizi: sono interessanti e ben realizzati anche sotto l’aspetto tecnico multimediale. Un passetto ancora in avanti avrebbe potuto essere fatto verso una dimensione della lingua maggiormente testuale, ma comunque… complimenti agli autori di In Italia.

3 pensieri su “In Italia. L’Italia e l’Italiano per stranieri

  1. Ciao, sono una ragazza colombiana, abito a Medellín e sto cercando in tutte le maniere di vedere la docufiction on-line, ma non ci riesco. Qualcuno sa che posso fare? Vi ringrazio tantissimo

  2. Si sa se verrà trasmesso anche su Rai International? Perché il Prof. Patota ha un programma, “Parliamo italiano”, su questo canale e i suoi suggerimenti grammaticali li trovo molto utili.

Rispondi