L’altra formazione – Elle::Due

Se le Università   sono le strutture più qualificate a svolgere il ruolo di formazione di insegnanti di italiano per stranieri, ad uno sguardo poco attento non si capirebbe il successo dei centri privati di formazione, alcuni dei quali riscuotono grandi consensi.
Di fatto il training universitario continua ad essere centrato prevalentemente su aspetti teorici dell’insegnamento e seppur qualcosa è stato fatto negli ultimi anni, ancora non è abbastanza e chi esce da un master universitario il più delle volte ancora non si sente sicuro di entrare in classe semplicemente per il fatto che in classe, “dall’altra parte”, c’è stato troppo poco.
Cominciamo quindi oggi la presentazione di strutture non universitarie che offrono corsi di formazione e/o aggiornamento le cui pratiche abbiano sì basi teoriche solide ma che siano principalmente orientate a formare insegnanti in grado di affrontare in modo consapevole e sicuro la classe di lingua.

Elle::Due Language Training Centre è situata a Settignano, vicino Firenze, in una villa del 15° secolo (Villa Morghen), e oltre ai corsi di italiano offre due tipi di interventi per gli insegnanti o aspiranti insegnanti: 1. interventi di formazione professionale secondo l’approccio e i temi
proposti dal centro tesi sia a formare nuovi insegnanti sia ad offrire agli insegnanti in servizio un’opportunità   di ripensamento o di ampliamento del proprio modo di insegnare la lingua; 2. Aggiornamento su misura su temi e/o problemi posti dal richiedente, per dare risposte concrete e verificabili sul campo a questioni e problemi che costellano la pratica didattica dell’insegnante di lingua.
Il modello formativo proposto da Elle::Due si basa sulle nozioni di “esperienza” e di “riflessione”.
I partecipanti fanno esperienza di ciò che avviene in una classe di lingua attraverso la riproduzione di situazioni realistiche di apprendimento e insegnamento. Sono quindi costantemente stimolati ad assumere un atteggiamento riflessivo e critico verso le esperienze svolte e l’intera propria professione di insegnante di lingua. Sono curati gli aspetti psicologici e relazionali del contesto di apprendimento in gruppo.
Negli interventi si privilegia una stile attivo. I partecipanti apprendono a svolgere attività   didattiche nel ruolo sia di studenti che di insegnanti. Gli elementi teorici sono richiamati per problematizzare i contesti di esperienza. Il lavoro si svolge spesso in coppie o piccoli gruppi. C’è un uso frequente di videoriprese per sottoporre ad analisi e discussione momenti di pratica didattica e comunicazione nella classe.
Per informazioni più dettagliate e contatti vi rimandiamo al sito internet di Elle::Due

Rispondi