L’emula di Madameweb

 

C’è un’altra professoressa che fa sfoggio della propria formosit , questa volta su un calendario. Possiamo dare le sue generalit perché sono gi in circolazione: Paola Lauretano, insegnante di economia all’Alberghiero di Montoro Inferiore. Anche lei ammette di avere un buon rapporto con i suoi studenti, che hanno gi sfogliato il calendario in cui appare anche senza veli o quasi. Gli studenti hanno apprezzato le sue pose, va forte agosto, ma anche novembre è abbastanza quotato… Nessuno però grida allo scandalo, non ci sono genitori indignati, il Moige festeggia incurante il Carnevale, il Dirigente Scolastico sembrerebbe plaudere, o forse è ancora perso nella pagina di marzo….Il calendario va a ruba, ed anche la famiglia Mulino Bianco ne acquista una copia e la professoressa non si sente una “sexy prof”, perché rispetto al lavoro di altre colleghe, coinvolte volontariamente in filmati e manifestazioni hard (vedi il titolo del post, per fare un esempio), afferma: “Gli altri episodi di cronaca sono distanti anni luce dal mio calendario. Che trovo, ripeto, molto elegante e glamour.”

E adesso sarete voi a spiegarmi perché non è stata rimossa dal suo incarico.

9 pensieri su “L’emula di Madameweb

  1. …poi quando hanno visto che non c’erano le fotonze, sono subito tornati indietro… 🙁

  2. sapete qual’è la cosa più curiosa? Scorrendo le statistiche del blog scopro che a febbraio la stringa “paola lauretano” è quella che, da google, ha portato più accessi al blog. Secondo, staccatissimo, Jerome Bruner…

  3. Vedi Ladylink, contrariamente ha quanto ha scritto liseuse penso che la didattica, in questo caso, invece c’entri. Se non avessi letto l’articolo e le dichiarazioni della professoressa avrei liquidato anche io il tutto, considerandolo il peccato veniale di una donna vanitosa, ma credo che tutto il contesto indichi qualcosa di più sgradevole.
    Innanzi tutto il metodo educativo che la prof si è dato, che sarebbe quello di parlare di tutto con i ragazzi e di farsi considerare una di loro. Ebbene solo questo starebbe a dimostrare che la professoressa lauretano di didattica, di insegnamento, di educazione, sa poco o niente. purtroppo non è la sola, ma allora perchè scandalizzarsi se qualche insegnante, che vive in cameratesca comunità con i suoi alunni si ritrovi immortalata con la mano di qualche studente sulle natiche? si sa che tra amici e compagni qualche scherzo da caserma ci sta, specialmente se si vive la prpria fisicità in modo libero e disinvolto.
    Capisco pure, che nonostante il fisico regga e si disponga di amici influenti,non si può fare la modella e lavorare in rai in eterno, ma la scelta di abbracciare una professione così delicata come l’insegnamento a 35 anni, sembra più un ripiego che una passione.
    Sulla questione dei titoli per arrivare alla cattedra sorvolo, non ho capito bene e non tocca a me verificare. Quello che so è che siamo in provincia di Avellino, con tutto il rispetto per gli avellinisi, e la signora, come ho detto sopra, è ben, ma molto ben, maritata (per cui non preoccupatevi, niente di male può accaderle).
    Finisco parlando dei giornali che riportano le entusistiche reazioni degli studenti: abbiamo la stampa che ci meritiamo. Sono stato ragazzo anche io e non ho difficoltà a dire che sarei stato entusiata della prof. Di più, le avrei sbavato dietro per tutta la durata del corso scolastico. Di sicuro non l’avrei considerata una seconda madre, come ha detto, pare, uno degli studenti.
    Sono gli adulti, specialmente degli insegnanti, a dover pensare al futuro dei ragazzi, che a quell’età vivono giorno per giorno, quasi come fossero immortali, e credo proprio che il futuro dei ragazzi dell’istituto alberghiero di Montoro inferiore non sarà fatto di lustrini e paillettes.
    Ciao e scusate se mi sono dilungato.

  4. Io leggo sempre volentieri questo Blog che tra il serio e il faceto ci tiene in contatto con il mondo da cui proveniamo o in cui vorremo essere inseriti, ora so, per esempio che per diventare una brava insegnante riconosciuta dal MINISTERO posso smetterla con Master e simili e basterà perdere quei miei 20 kg in più e non sarò più precaria…..

  5. *Ciao ciccio! vedo che hai letto l’articolo. E’ ben maritata, ha doppia laurea, quattro abilitazioni (???N.d.R.), gioca allo scoperto invece di farsi tanare… Diciamo che il suo potrebbe essere un peccatuccio borghese…

    *liseuse…Fiato sprecato la replica a liseuse che si è cancellata e non ci leggerà più.
    Ildueblog non è un blog di didattica, infatti è molto di più. Trattiamo la didattica, cerchiamo di tenerci aggiornati, utilizziamo quel grande strumento che è internet ed il buon senso derivati dalla nostra esperienza, con la voglia di convidere e crescere, confrontandoci quotidianamente con chi ci commenta. L’ENNESIMO e DEMENZIALE sono un accostamento che non ci meritiamo.
    Se è personale, scrivimi, ma generalizzare questo proprio non lo accetto.

  6. Con lquesto ennesimo post demenziale ho deciso proprio di togliere il dueblog dai miei feed. Non è un blog sulla didattica, evidentemente, e di gossip ce n’è abbastanza in giro.

Rispondi