Lo studente dei sogni.

Forza ragazzi, parla undici lingue ma non ha ancora imparato l’italiano.

Ha un’azienda di e-learning per le lingue (http://www.optimnem.co.uk/index.php) . Magari assume, io gli ho già mandato un’offerta.

Se volete leggerne, andate su wikipedia.

Eppure, anche lui ha preso un insegnante (certo non se la pagava lui).

NOTA: Vabbè, però pensandoci bene, mi pare che chiunque conosca già una lingua germanica (e la sua madrelingua è l’inglese), con un insegnante per una settimana, strafull immersion, non dico che si potrebbe andare in TV, però, insomma una questione di pecunia. Vogliamo forse dire che mettendo un italiano medio per una settimana con un bell’insegnante francese, ad andare in giro e chiaccherare, non ci esce fuori un’intervistina in televisione? Mah, mah.

4 pensieri su “Lo studente dei sogni.

  1. Bellissimo articolo. Anche noi ne abbiamo parlato in “Olimpiadi di talento e genialità”, chiedendoci chi fossero i geni e come si potesse far emergere un talento. Per chiunque abbia piacere a farlo, vi invito a leggere anche il nostro articolo, sul blog di MARAS be different. Viva la diversità, abbasso i ritardi, ma solo quelli culturali che ci impediscono di vedere la bellezza della vita in tutte le sue forme.

  2. 13 sterline per una chimera garantita! Allora meglio rischiare la genialata o la risata. Comunque non mi sembra che si proponga come miracolante, ma più tipo: se ti stressa il modo in cui studi, prova questo che è più accessibile.

    Per il sito, grazie (e se hai consigli o critiche, benvenuto).
    Spero che un giorno ti verrà voglia di mandare una recensione su qualche libro ita x stra, magari uno che non ti sconfinfera … sarei proprio curiosa.

  3. Risposta nisba. Forse potrei spendere tredici sterline per una lozione che promette la ricrescita dei capelli, ma per un corso che mi promette l’acquisizione linguistica miracolosa, no grazie. Ho visto il tuo sito, molto carino.

  4. Certo che un’intervistina ci esce fuori! Altrimenti le centinaia di corsi superintensivi da A1 a B1 in 20 giorni dove me li metti, nel calderone delle sòle? 🙂

    Un po’ il fascino dell’idiot savant ha preso il sopravvento. Non parlo del suo modo di presentarsi, ma degli scalpori esterni (wikipedia ita lo dipinge come “affetto” da sinestesia – gran brutto male davvero).

    Mi piacerebbe saperne di più. Ciro, per caso hai speso quelle 13 sterline e 99 per sperimentare il corso?
    Hai ricevuto risposta alla tua offerta?

Rispondi