ma vaffanculo!

Spero che l’urlo, a cui si associa anche Kappa, giunga limpido fino a Cortina.

Di seguito l’articolo.

“Scuola del Sud abbassa la qualita’
Corsi agli insegnanti meridionali”

CORTINA D’AMPEZZO (Belluno) – “Nel Sud alcune scuole abbassano la qualità della scuola italiana. In Sicilia, Puglia, Calabria e Basilicata organizzeremo corsi intensivi per gli insegnanti”. La risposta alle parole di Bossi arriva dal ministro dell’Istruzione. E’ passato un mese da quando il leader del Carroccio, dal palco del congresso nazionale della Liga Veneta a Padova, gridò nel microfono che era l’ora di finirla di far “martoriare i nostri figli da gente che non viene dal Nord”. A tre settimane dall’inizio delle lezioni, Mariastella Gelmini annuncia alla platea di Cortina d’Ampezzo che l’ha invitata ad un dibattito pubblico, la strategia per migliorare la scuola italiana: corsi ai prof del Sud; taglio di 85 mila insegnanti; riduzione degli sprechi.

“La scuola deve alzare la propria qualità abbassata dalle scuole del Sud”, ha detto il ministro bresciano. “Organizzeremo dei corsi intensivi per gli insegnanti del Meridione”. Sembra che un test elaborato da Ocse-Pisa – l’Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema Educativo di Istruzione e di Formazione – vede la nostra scuola al 37esimo posto con un trend decrescente di anno in anno. “E’ una realtà – ha detto il ministro – a cui bisogna porre rimedio”.

E il “rimedio”, il ministro all’Istruzione lo pone con i corsi agli insegnanti del Sud e il taglio di 85 mila docenti tra il 2009 e il 2011. “Chi critica la riduzione dei professori, indichi una strada diversa”. La Gelmini vuole anche aumentare le ore: “E’ giusto dare agli insegnanti gli strumenti per svolgere il proprio ruolo e un riconoscimento sociale. Reinvestiremo i soldi recuperati dagli sprechi e dal taglio sulle spese per il personale, premiando chi raggiungerà i migliori risultati”.

da www.repubblica.it – 23 agosto 2008

7 pensieri su “ma vaffanculo!

  1. fancuuuuuuloooooooooooooooooooooooooooooooo!
    Questa sembra 1 ke conosco… sono importanti solo le materie toste: italiano, mate, inglese, latino, greco…
    e ginnastica? e informatica? e tecnica?
    Dove le mettiamo le cose creative come arte e musica?
    Ci si deve sfogare ogni tanto… se no mandiamo lei 8 ore a scuola e poi vediamo come sta dp 1 settimana solo italiano, mate, inglese!

    Gli insegnanti perdono il lavoro

    Università scombussolate

    Alle medie si fanno 15 ore di italiano/geografia/storia: ma cosa vuoi di +?
    6 ore di mate/scienze
    e 3 ore di inglese

    Alle elementari… vediamola dal punto degli alunni…
    1) il grembiule nn serve a 1 tubo… i bambini vengono esclusi dal gruppo per ben altri motivi… mica perchè nn ha le cose di marca…
    e nn lo dico così tanto per dire… ci sn passata anch’io
    2) 2 maestre andavano bene… se ti capita 1 antipatico ke si fa? ti spari?

  2. cari amici, hanno fatto saltare i nervi anche a voi, che siete di solito cosi’ misurati,

    grazie, almeno mi avete fatto ”ridere di cuore” come si dice nella nostra bella lingua

    luisa

  3. ciao Roberta
    hai colto esattamente nel punto…riflessione che mi hai anticipato…
    e’ che le regioni autonome sono probabilmente un sogno di Bossi, che quindi vorrebbe far parlare padano ai suoi abitanti e dimenticare per sempre la lingua dove il si’ suona…
    anche perche’ e’ inutile negare che l’italiano in trentino sia una seconda lingua, cioe’ e’ talmente un dato di fatto…

  4. Posso aggiungere che nello stesso articolo si diceva che “la scuola è elemento unificante dello Stato e i programmi devono essere uguali per tutti, ‘ma la scuola si deve aprire la contesto territoriale e alzare la propria qualità abbassata dalle scuole del Sud'”.
    Come ho commentato nel mio blog, i programmi sono talmente uguali per tutti che quest’estate nel summer camp dove ho insegnato, vi erano corsi di inglese per ragazzi italiani e corsi di italiano per gli stranieri. Io insegnavo italiano agli stranieri e tra i miei alunni vi erano due ragazzi di Bressanone (Bolzano). Sembra che lì l’italiano sia proprio una lingua straniera. Chissà se questa non conoscenza della lingua italiana è considerata dal Ministero come una nota di demerito di scuole molto a Nord.
    Roberta Barazza

  5. non pensavo che saremmo mai arrivati a tanto
    purtroppo credo che queste provocazioni insulse siano l’unico modo per Bossi e per i suoi di farsi sentire, anche perche’ mi pare che Berlusca non li segua sul federalismo, ma gli dia molto piu’ spazio sul sociale, dove la Lega si fa interprete e si approfitta di un malessere sociale diffuso, che rielabora fomentandolo…

    io mi sono sinceramente stancata di questi razzisti di menta al governo e di un capo dello stato fin troppo misurato, ma insomma… al Ciampi buonista ci eravamo rassegnati, ma mo che pure Napolitano sia diventato un Grande Puffo… k pll!!!!

    e un vaffa sonoro a tutti loro e a chi nujelo dice coa mano arzata!!!!

    p.s. grande porfido l’immagine, non avrei mai sperato che arrivassimo a tanto!!!

    (k kappa facesse meno l’offesa, d’altronde e’ nordafricana, no?)

    nn c’entrera’ nulla cmq lunga vita a Giovanni Sartori!!!!

Rispondi