Non tagliateci la lingua!

Io al CTP di Modena ci sono stato. Ho fatto, come formatore, metà del corso di formazione di base Dilit per gli insegnanti del Centro e sono stato altre volte per l’editore Alma a proporre giornate di aggiornamento.

Gli insegnanti del CTP di Modena li conosco e posso dire che sono un fiore all’occhiello di un sistema formativo che non rende le cose facili a chi fa questo lavoro ma che, almeno fino ad oggi, le ha rese possibili.

Oggi. Già, oggi. Oggi “il Provveditore ha deciso di tagliare 6 su 11 insegnanti di italiano agli stranieri.
I CTP della provincia di Modena, di conseguenza, non riusciranno a garantire il servizio fino ad ora prestato al territorio e apprezzato da tutte le Istituzioni.
Sottolineiamo che oltre all’insegnamento della lingua italiana agli stranieri assolviamo alla funzione di ammortizzatore sociale, di prevenzione e gestione del disagio e di primo incontro e scambio tra le culture dei diversi Paesi presenti sul nostro territorio”.

Questo si legge sul gruppo di Facebook  “S.O.S. RETE CTP MODENA“.

Qui un video molto ben fatto sulla situazione.

Carlo Guastalla

Rispondi