Officina.it n° 10

E’ uscito il numero 10 della web-rivista di Alma Edizioni, Officina.it. Questo numero ha per titolo La cultura in classe.

“Nei corsi di L2” scrive Camilla Bettoni in Usare un’altra lingua (Laterza 2006), “la cultura ha da sempre un suo spazio, anche se poi viene interpretata in modo diverso, chiamata con nome diverso e insegnata con enfasi diversa, secondo le circostanze, il tipo di apprendenti e gli obiettivi che si intendono raggiungere. E del resto non può essere altrimenti, data la centralità del rapporto cultura-lingua da una parte e la sua complessità dall’altra”.

L’intervista con Patrick Boylan si incentra sull’idea che imparare una lingua è in sé ben poca cosa se non è anche imparare una cultura. Ma imparare una cultura, a sua volta, non è tanto imparare una serie di fatti e nozioni, quanto “sapersi dislocare nella forma mentis di un interlocutore di altra cultura. Ed acquisire così una nuova visione del mondo”. Ma come si fa? Boylan indica una strada possibile.

La recensione propone una rassegna dei principali siti e portali dedicati alla cultura italiana. Si tratta di veri e propri archivi in costante espansione e riorganizzazione. Gli ormai innumerevoli materiali disponibili, testuali e audiovisivi, talora interattivi, offrono contenuti e spunti per l’insegnamento delle lingua attraverso la cultura e viceversa.

L’articolo di Mario Rinvolucri muove dall’idea che lo studio di un’altra cultura permette uno sguardo più acuto sulla propria. Come intendono suggerire le due attività esemplificative presentate, approfondire i concetti antropologici della cultura bersaglio non ha solo il probabile effetto di relativizzare quelli che orientano la nostra vita, ma è un’esperienza che dovrebbe sistematicamente integrare lo studio della lingua bersaglio.

Nella sezione dedicata alla didattica presentiamo un’attività orientata a migliorare la competenza interculturale degli studenti. Svolgendo interviste con parlanti nativi, gli studenti mettono in pratica nozioni e abilità linguistiche e insieme sviluppano la consapevolezza dei valori e principi di altre culture e della propria.

Buona lettura.

Per accedere clicca qui.

Rispondi