Alunni con cittadinanza non italiana

Titolo: Alunni con cittadinanza non italiana. Scuole statali e non statali – anno scolastico 2004/2005
Autore: MIUR – Direzione Generale per i Sistemi Informativi e Direzione Generale per lo Studente
Editore: MIUR
Anno: 2005
Genere: Intercultura

Si avvicina a 400.000 il numero di alunni stranieri presenti nella nostra scuola. Provengono da 187 Paesi del mondo e rappresentano una percentuale che supera il 4% della popolazione scolastica complessiva.
Anche quest’anno il Ministero approfondisce con la nuova indagine sugli alunni con cittadinanza non italiana i diversi aspetti di una realtà sempre più stabile e strutturale.

L’aumento progressivo negli ultimi anni del numero di alunni stranieri rappresenta un dato di grande rilevanza culturale e sociale e coinvolge praticamente tutte le scuole italiane, in particolare la loro capacità di accoglienza e integrazione.
Due dati da sottolineare in particolare: la crescita degli studenti stranieri nella scuola secondaria di secondo grado, con una preferenza verso gli Istituti tecnici e professionali, e le situazioni di forte concentrazione in alcune scuole e territori. E’ una realtà dinamica che pone problemi che vanno realisticamente affrontati anche confrontandosi con le politiche educative di altri Paesi.
Da tempo la nostra scuola ha scelto la piena integrazione di tutti e l’educazione interculturale come suo orizzonte culturale. Il nostro modello di integrazione, a differenza di quelli inglese e francese, tende a rifiutare sia la logica dell’assimilazione, sia la costruzione o il rafforzamento di comunità etniche chiuse. Favorisce, invece, il dialogo, il rispetto reciproco e il confronto per valorizzare la ricchezza di esperienze e riflessioni compiute in questi anni, anche con il coinvolgimento delle famiglie. Favorisce, insomma, l’integrazione nel pieno rispetto delle identità.
L’incontro aperto con altre culture e modelli di vita, la garanzia per tutti i cittadini, italiani e non, di acquisire nelle nostre scuole una reale esperienza di apprendimento e di inclusione sociale, sono obiettivi cui miriamo con il concorso e la collaborazione di tutti i soggetti educativi presenti sul territorio.

Per facilitare una lettura dei dati più significativi è possibile scaricare direttamente l’ABSTRACT del volume che fornisce una visione sintetica dei fenomeni analizzati nella pubblicazione completa scaricabile dal sito del Ministero.

Rispondi