Risorse per gli insegnanti all’estero ma non solo, seconda parte

(Questo post segue alla prima parte, pubblicata l’11 marzo)

Ultimamente ho avuto modo di annotare molti siti interessanti che possono rivelarsi ottime risorse soprattutto per chi lavora all’estero, ma no solo, ci tengo a precisarlo. Internet si rivela, ancora una volta, uno strumento fondamentale.

Risorse video.
Questa volta vorrei iniziare con un sito da un nome ingannevole: www.nonleggere.it, in cui in realt sono presenti delle video interviste ad autori nuovi ed emergenti del variegato panorama letterario italiano. Neli archivi ho trovato interviste ai miei autori preferiti: Marco Lodoli, Erri De Luca , Niccolò Ammaniti e Carlo Lucarelli.
Sempre videointerviste, ma questa volta scaricabili direttamente dal sito senza lambiccarsi il cervello, si trovano su www.telecitofono.it, andando alla voce FILMATI, sulla colonna di sinistra, è possibile scaricare sul pc, seguendo le facili istruzioni, dei file di una trentina di megabyte circa. Tra i filmati presenti attualmente ho notato un’intervista al comico del momento Antonio Cornacchione e a Marco Travaglio.


Di interessante c’è poi www.exibartv.it : qui ci sono dei video dedicati alle mostre d’arte in Italia e può essere interessante come fonte di aggiornamento e di lavoro, provare per credere!
Come anche non potete non aver pensato a www.youtube.com (di recente una mia collega ha utilizzato un video sulla battaglia delle arance di Ivrea). A questo punto è giusto accennare a www.raiclick.rai.it, risorsa nota a tutti, ma può esserci sempre un collega distratto e quindi www.arcoiristv.it, dove si trovano filmati e articoli legati a tematiche sempre molto attuali. Nella hp risaltano in questi giorni un servizio dal titolo ”Immigrati:studenti extra” ed un altro “Acqua Nostra: Un documentario per conoscere e tutelare le nostre sorgenti “. Banalmente il sito è stato definito come tendenzialmente di sinistra, se questo vuol dire interesse per la societ contemporanea, indagata con occhi indiscreti di denuncia, allora sì, è un sito tendenzialmente di sinistra, e allora?

Risorse per la lettura.
Avete mai sentito parlare di www.ozoz.com? Il sito si batte per la diffusione della cultura del libro su internet ed infatti c’è la possibilit di scaricare dei classici da poter leggere sul pc, si possono leggere gli incipit di moltissimi libri e si possono anche leggere i primi capitoli delle novit letterarie e se ci piacciono possiamo anche acquistarli on-line, sempre sfruttando il servizio offerto dal portale.
Invece www.liberliber.it, attraverso il progetto Manunzio, permette la consultazione ed anche la possibilit di scaricare molti classici della letteratura italiana; rispetto al link precedente ha un’offerta superiore di titoli.
Ma la vera chicca, secondo me, è www.millelireonline.it: scannerizzati si trovano tutti i testi pubblicati dal 1989, per gentile concessione di chi pazientemente ha voluto mettere a disposizione dei navigatori interessati, queste interessantissime e variegate pubblicazioni, che mi chiedo se costino ancora 0,50 centesimi di euro.
Un’altra ricchissima biblioteca on-line è quella di: www.logos.it, ci sono testi in orginale in tantissime lingue, ma attenzione non sono tradotti in italiano, quindi questo link è per puro piacere personale…

Chiudo questo post con dei link dedicati ai dizionari d’italiano e non solo…
On-line ci sono dei dizionari consultabili abbastanza facilmente come quello di De Mauro, per usare il quale è sufficiente digitare la parola. Per il dizionario Garzanti, invece, è necessaria l’iscrizione e la casa editrice permette anche la consultazione del dizionario di francese e di inglese.
Nelle pagine dell’Accademia della Crusca è possibile anche seguire discussioni (disquisizioni) su qualsiasi argomento grammaticale; qualche anno fa venni investita da quella sul “si passivante”. Da non sottovalutare anche Virgilio Sapere.
Insuperabile però rimane la pagina web della Treccani, con possibilit di consultazioni, di giochi e sulla sinistra ci sono delle news legate al tema delle lingue. Il sito è gradevole gi dal primo accesso e rimane per me il migliore per l’offerta e la variet .
Nei link seguenti comunque trovate ulteriori indicazioni di dizionari per la lingua italiana e non solo: 1) DiEnneTi, 2) Yahoo e 3) il mitico www.wordreference.com, irrinunciabile protagonista tra i nostri Preferiti.

4 pensieri su “Risorse per gli insegnanti all’estero ma non solo, seconda parte

  1. Pingback: il due blog - il blog degli insegnanti di italiano per stranieri

  2. Pingback: il due blog » Blog Archive » Risorse per gli insegnanti all’estero ma non solo, terza parte

Rispondi