Scaffolding 2

scaffolding

 

Scaffolding (impalcatura) è termine diffuso in didattica, introdotto da Vygotsky, googlatelo per tutte le informazioni pertinenti. Nella formazione didattica che ho ricevuto m’è stato insegnanto molto, m’hanno sempre detto di dare fino ad un millimetro prima che l’apprendente ce la faccia da solo. Con questo post torno sui testi bilingui, e ne propongo un uso in termini di scaffolding.

Per la classe monolingue, prendete un testo tradotto, cancellate alcune parole nella versione di una lingua e lasciate la versione integrale nell’altra con la consegna di completare le parti mancanti.

Un esempio parlerà più di mille spiegazioni.

la profezia bilingue

Non ho mirato su un particolare aspetto morfo-sintattico le mie cancellature, ma per gli studenti sarebbe forse interessante fare lavori focalizzati. Chissà se a qualche casa editrice potrebbe interessare un’idea del genere? Io per esempio La Profezia di Schnitzler con buchi sul testo tedesco la comprerei.

Una nota finale va fatta circa la qualità delle traduzioni. Devono essere buone, questa per esempio, ma posso sbagliare, non mi pare molto accurata, soprattutto nell’ultimo periodo.

Per un altro post sullo scaffolding, vai qui. Per un altro post sui testi bilingui vai qui.

8 pensieri su “Scaffolding 2

  1. Ciao Roberta, grazie per aver commentato. Focalizzare mi pare parola chiave. In ogni caso, attivita’ eminentemente analitica; il punto di forza di un’attivita’ del genere e’ che la comprensione globale viene aggirata dal testo in originale. Ossia diviene trasparente. Lo svantaggio e’ che le attivita’ analitiche dovrebbero essere sostenute dalla volonta’ di capire meglio. Ma come sempre per tutto ci sono vantaggi e svantaggi. 😉

  2. Mi sembra una bellissima attività! Soprattutto focalizzandosi su alcuni aspetti grammaticali (le preposizioni tedesche per esempio) in un’analisi contrastiva.

  3. grande! se le traduzioni non son buone si potrebbero migliorare con allievi più avanzati, farò quest’attività con la mia classe di lingua e letteratura. grazie

Rispondi