W l’Italia!

E’ ormai una saga. Che va avanti da quattro anni.

Dopo il cetriolone di Italia.it di Rutelli e il suo mirabolante spot in inglese per promuovere il Bel Paese, un cetriolo costato 45 milioni di euro e lasciato a marcire dopo meno di un anno, è arrivata la Brambilla con il suo scintillante “Magic Italy”. Un sito e un logo disegnato in prima persona da Silvio Berlusconi.

Il nostro Presidente del consiglio è quindi sceso in campo in prima persona per promuovere l’Italia. Chi più adatto di lui? E per farlo al meglio ha deciso di metterci anche la faccia, oltre che la matita.

E così ha voluto produrre anche lui un video per dire quali sono le italiche bellezze.
Sinceramente, da italiano fiero… credo non ci sia bisogno di esagerare quando si vuole dire a qualcuno quanto è bella l’Italia. E invece… Caro Silvio mette uno zero malandrino e afferma che l’Italia detiene il 50% dei beni artistici tutelati dall’UNSECO.

Dal sito dell’Unesco però risulta che sono il 5… %. Una bella cifra, non c’è che dire, calcolando il fatto che l’Italia sembra essere il Paese con la lista più lunga al mondo. Ma anche non fosse… c’era davvero bisogno?

Ma dopotutto va bene così, insieme al Colosseo, Agrigento e la Mole Antonelliana, portiamo all’estero ancheil nostro essere fregnacciari, cazzaroni, donnaioli e barzellettari.

W l’Italia, Magica Italia! Buon video.

5 pensieri su “W l’Italia!

  1. Non ho capito il tuo commento Stacippa, comunque ieri mi è capitato di rivedere quello spot e lo slogan recita: “There are countries that nurture the soul”.
    Tra l’altro, prima di commentare a vanvera dovresti guardarti lo spot…

  2. E se lo slogan recita cosi’ pure i marocchini devono stare messi piuttosto maluccio.

    Ma cambiando discorso, ve l’immaginate Tony Blair che fa:
    “Cari tcialiani…venici visitciari nostra beli belissimi Inglitera. Coun veda campagnia, bira, motta bira, molto buonissima bira. Poi cie’ greind…o, si’ greindou palaizou di Regina, con gargi mountciati e tciutci funzioni belissimo: non cie’ reigazo chi ladcra su outobas, non cie’ gipso, cie’ poco rumenio” etc. etc.

    A me l’Inghilterra non ha mai attirato, pero’ con una pubblicita’ cosi’ ci andrei di sicuro.

  3. … ma perché non abbiamo qualcuno che produce un bellissimo spot come quello che vedo trasmettere sul Marocco!? Avete presente? Un ragazzo scende dall’aereo appena arrivato con un piccolo lumicino che ad ogni esperienza si ingrandisce e alla fine riparte con una grande luce. Lo slogan dice: Morocco a country taht nurture the soul. Ecco, perché noi no? Mi viene da piangere.

  4. Ho l’ansia a cliccare su play (sarà un’ansia freudiana da cetriolo?). Ed ecco insomma, non ci clicco: ho appena mangiato un risottino al sedano perfetto. Non rovinerai la mia digestione, perfido!
    Ma grazie per l’aggiornamento : )

Rispondi