Novità editoriali.

Mi sono fatto un giro per vedere che cosa si pubblica ultimamente. Vi riporto molto sinteticamente quello che ho trovato. Ho scelto quattro libri, stampati per i tipi di quattro diversi editori: Bonacci, Edilingua, Alma e Guerra.

BONACCI.

Luca Albano, Flavio Barreiro e Daniela Bossa, Danielina e il mistero dei pantaloni smarriti, Roma, Bonacci, 2011.

DESTINATARI: studenti della scuola elementare.

È un libro che contiene una storia a fumetti, inframmezzata ed integrata da attività linguistiche, anche grazie al supporto di un CD audio. Premetto che sono molto ignorante circa le specificità dell’insegnamento a bambini delle scuole elementari, quindi quello che sto per dire è forse un’ingenuità per molti. Nel caso, chiedo scusa. Questo libro mi ha stupito: non si tratta della solita cosa che ormai circola ovunque: pre-testo, testo, globalità, analisi, etc. etc. Forse sarà neurolinguisticamente sbagliato, eppure qui si parte con un’attività di lettura /scrittura che mette al centro subito lo scolaro. Che dai prodotti dei bambini possa nascere qualcosa di nuovo? Chi sopravviverà al precariato totale dirà.

EDILINGUA.

Canale youtube della casa editrice.

DESTINATARI: studenti pre-adolescenti, adolescenti e adulti.

Edilingua è uscita ultimamente con numerose integrazioni per il suo Nuovo Progetto Italiano e Progetto Italiano Junior . Ossia due corsi organici che attraversano tutti i livelli, dall’elementare fino a quello più avanzato.  Il primo è destinato a giovani adulti, il secondo ad adolescenti. Alcuni materiali video sono visibili sulla loro pagina Youtube. E cosi le ho dato un’occhiata . I video che ho trovato mi sono sembrati molto belli, soprattutto la lingua mi è sembrata fresca,  molto vicina ad una comunicazione realistica. Naturalmente, utilizzabili anche da chi non usa il corso, cosa che farò proprio oggi pomeriggio con un videozzo su un esame andato male all’università che mi serve bene sul  trapassato prossimo 😉

ALMA EDIZIONI.


Carlo Guastalla, Ciro Massimo Naddeo, Domani, Firenze, Alma Edizioni, 2011.

DESTINATARI:  studenti adulti.

Con questo testo Alma Edizioni propone il secondo volume di un interessante nuovo percorso manualistico che va dall’A1 al B1.  In che cosa consiste la novità di questo libro? Ecco, cercherò di esprimerla facendo ricorso ad un paragone con un libro a mio parere eccezionale, sul quale io mi sono formato e che ritengo insuperato per moltissimi aspetti (senza contare che è il capostipite di moltissime imitazioni, più o meno riuscite, pubblicate dal 1994 ad oggi). Sto parlando di Linea Diretta. Ebbene, questo libro fantastico ha un limite: delle molte possibili analisi offerte se ne riescono a sfruttare solo poche; il motivo: sono troppe. Immaginate infatti di fare tutti i dialoghetti estratti da quello iniziale, rimarreste quattro settimane su un’unità: morte per asfissia. Il risultato  è che si finisce per avvertire un senso di incompletezza. Domani al contrario propone un approccio modulare basato su macro-temi culturali scandagliati per mezzo di unità didattiche veramente agili e veloci. Il che è un evidente vantaggio:  ogni manuale ha l’obbligo di presentarsi come un sillabo essenziale. Ed infatti, secondo la mia esperienza, per gli studenti esso è una summa: un testo che certamente ha la funzione di ridurre la complessità del mare magnum linguistico, ma che allo stesso tempo ne fornisce un’immagine ridotta ma sostanzialmente completa delle parti irrinunciabili. Alla luce di questa considerazione, una volta deciso di adottare un libro (decisione non scontata) converrà essere coerenti con la natura della scelta fatta e quindi utilizzare uno strumento che non dia allo studente un’impressione di ‘spreco’, di incompletezza, di navigazione erratica.

GUERRA EDIZIONI.

Pierangela Diadori – Caterina Gennai – Stefania Semplici (a cura di),  Progettazione Editoriale per l’Italiano L2, Perugia, Edizioni Guerra, 2011.

DESTINATARI: insegnanti.

Si tratta di un testo che raccoglie contributi di “esperti che sono intervenuti nella realizzazione del primo Master accademico dedicato alla figura professionale dell’autore di materiali didattici (proposto nel 2009 dall’Università per Stranieri di Siena)”. Ha lo scopo di dare buone indicazioni teoriche per la redazione pratica di attività e materiali da portare in classe. Quindi, per esempio, sono molto curioso di leggere il capitolo di Pierangela Diadori che si intitola Il dialogo nei materiali didattici di italiano L2. Insomma, sembra una pubblicazione che si colloca proprio sul terreno su cui si muove l’insegnante, a metà fra la ricerca e l’azione.

Un pensiero su “Novità editoriali.

  1. Buongiorno, vorrei segnalare che la casa editrice Loescher Editore pubblica nel 2011 ben quattro corsi dedicati all’insegnamento dell’italiano per stranieri. Invito a leggere le schede dei corsi su http://www.loescher.it/studiareitaliano e invito gli insegnanti a fare richiesta dei volumi in saggio.

Rispondi